COMUNICAZIONE ALLE FAMIGLIE SULL’ACCORPAMENTO DELLA SUCCURSALE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO NERUDA NEL PLESSO PRINCIPALE DELL’IC GOBETTI

COMUNICAZIONE ALLE FAMIGLIE SULL’ACCORPAMENTO DELLA SUCCURSALE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO NERUDA NEL PLESSO PRINCIPALE DELL’IC GOBETTI

 

Gent.me famiglie,

premesso che:

  • la situazione eccezionale sull’impossibilità di accedere al servizio di scuolabus si è generata per motivazioni esterne alla istituzione scolastica;
  • la suddivisione su due plessi stabilita per l’anno scolastico 2020 – 2021 e poi proseguita per l’a.s. successivo era resa necessaria dal mantenimento del distanziamento così come previsto dalla decretazione di urgenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
  • sentito il parere del Collegio dei Docenti della Scuola secondaria di I grado;
  • sentito il parere del Consiglio di Istituto dell’IC Gobetti;

 

non sussistendo da parte dell’Amministrazione altra soluzione praticabile si comunica che il Dirigente dell’IC Gobetti ha accettato l’unica soluzione possibile prospettata ovvero il rientro delle classi site nella succursale Neruda nella sede di Via Gatti. Tempi e modalità verranno comunicate nei prossimi giorni non appena avremo la conferma sulle date fornite dalla ditta di trasloco, trasferimento che comunque non avverrà prima della fine di settembre.

 

Sappiamo tutti che questo non toglierà il disagio sugli spostamenti nell’immediato, ma si vuole sottolineare alcune riflessioni importanti di cui dovremo tenere conto nei prossimi mesi:

  • riorganizzazione della scuola: lo staff di presidenza nei prossimi giorni eseguirà una ricognizione di arredi e spazi per gestire al meglio lo spostamento. Al di là della data del trasloco è possibile che fin da subito alcuni servizi non saranno temporaneamente possibili;
  • utilizzare tutti gli spazi della sede ritornando alla situazione pre-Covid costringe a rivedere la destinazione di uso di alcuni locali;
  • nonostante questo, il corpo docente saprà, come ha sempre fatto, gestire una didattica attenta e completa, superando le difficoltà spaziali;
  • Covid – 19: resta fermo che, se la situazione sanitaria dovesse nuovamente peggiorare e se saremo costretti da una nuova decretazione emergenziale che imponga il distanziamento, dovremo prevedere per causa di forza maggiore un nuovo “spacchettamento” delle classi con un rientro presso la succursale Neruda.

 

Fra tutti i punti quest’ultimo è quello che preoccupa di più. La situazione venutasi a creare sul trasporto è un disagio importante che al momento ha una prima soluzione, ma se il Covid 19 dovesse nuovamente affacciarsi sulle nostre vite con deliberazioni di legge, la Dirigenza e l’Amministrazione non potranno far altro che attuare tutte le attenzioni affinché i ragazzi possano permanere a scuola in sicurezza

 

La soluzione proposta dal Sindaco di concerto con la Dirigente si sviluppa nel rigoroso rispetto delle nuove disposizioni del Ministero dell’Istruzione che non prevedono più il distanziamento di almeno un metro e tenta di addivenire ad una risoluzione tesa a mitigare gli effetti dell’assenza del servizio di trasporto, causata dalle ormai note vicende del fallimento della ex ditta aggiudicataria che ha messo in difficoltà il Comune di Rivoli e i comuni limitrofi.

 

 

Sappiamo che ci aspettano alcune settimane difficili per la riorganizzazione e per la logistica, ma siamo certi che con la collaborazione di tutti potremmo affrontare il momento per accogliere in serenità i vostri figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.